Pantelleria, un’aspra isola di sole

L’isola di Pantelleria sorge nel cuore del mar Mediterraneo, in posizione strategica tra Europa ed Africa. Dista dalla Sicilia, precisamente da Capo Granitola, 110 Km e dalla Tunisia, precisamente da Capo Mustafà (Ras el- Mustafà), 67 Km.
È la quinta isola Italiana come estensione con una superficie di 83 Kmq; un perimetro di Km. 51,5; una lunghezza massima di Km. 13,7 ed una larghezza massima di km. 8 circa. La sua posizione geografica strategica ha reso Pantelleria un vero crocevia di tradizioni, usi e costumi che tutt’oggi rimangono insiti nella natura dell’isola e dei suoi abitanti. La configurazione del suo territorio ha fatto sì che il terreno dell’isola sia particolarmente fertile per quelle colture come la vite, il cappero e l’olivo, che da sempre hanno rappresentato il volano dell’economia pantesca.
Il territorio dell’isola è prevalentemente collinare.
Poche e di dimensioni ridotte sono le fertili pianure, ( piano di Ghirlanda, Piano di Monastero; e Piano di Sibà), ma nonostante ciò l’uomo ha saputo ricavare da esse preziosi spazi destinati all’agricoltura, creando delle opere in muratura a secco, oggi considerate, preziose e monumentali.
La terra strappata alle colline, tuttavia è stata generosa, poiché i prodotti da essa generata hanno sapori unici e speciali.
il_serralh_azienda_agricola_2007_2016_pantelleria_tramonto
il_serralh_azienda_agricola_2007_2016_pantelleria_ghirlanda

[…] Non credo che esista al mondo un luogo più adatto per pensare alla Luna. Ma Pantelleria è più bella. Le pianure interminabili di roccia vulcanica, il mare immobile, la casa dipinta di calce fino agli scalini dalle cui finestre si vedono nelle notti senza vento i fasci luminosi dei fari africani…Fondali addormentati…Un anfora con ghirlande pietrificate e i resti di un vino corroso dagli anni…il bagno in una conca fumante dalle acque così dense che è quasi possibile camminarvi sopra […]

Gabriel García Marquez